Formula 1 | James Allison, direttore tecnico della Mercedes rivela tutto il lavoro svolto sulla W10

Il direttore tecnico della Mercedes, James Allison, ha spiegato il lavoro svolto sulla nuova W10 per eliminare tutti i problemi della vecchia W09 sul riscaldamento delle gomme posteriori in gara, ma anche molto altro.

James Allison, è molto orgoglioso della nuova monoposto del suo team, infatti dopo i primi chilometri percorsi dalla W10 nello shakedown svolto a Silverstone, il direttore tecnico della Mercedes ha spiegato il processo di progettazione della nuova monoposto e dove si sono concentrati per renderla migliore della vecchia W09:

“Il lavoro sulla W10 è iniziato alla fine del 2017. Quello è il periodo in cui è stato fatto il primo meeting riguardo il nuovo telaio, ma anche su come sarebbe dovuto cambiare il nuovo motore e quali obiettivi porre dal punto di vista tecnico al progetto”.

Dopo ciò, James Allison è entrato nei dettagli riguardanti lo sviluppo della nuova Mercedes W10:

“L’handling della W09 è stato un miglioramento molto importante rispetto alla W08. Abbiamo cercato di trovare soluzioni per essere competitivi anche nelle piste in cui storicamente abbiamo fatto più fatica.

“Tuttavia, nonostante questi miglioramenti, non siamo riusciti a gestire bene e a preservare le performance delle gomme posteriori nel 2018”.

“Abbiamo lavorato sodo sulle sospensioni e sulle caratteristiche aerodinamiche della monoposto per fare in modo che possa andare meglio nel 2019 sotto questo punto di vista”.

“Speriamo che il lavoro fatto in quelle zone possa renderci più competitivi in tutte le fasi della gara e in ogni pista del calendario”.

Mercedes

“Nonostante il peso minimo delle monoposto sia aumentato di 10 chili, è rimasta fondamentale la riduzione di peso. E’ una sfida vera sulle monoposto di questa generazione”.

“Ogni componente è stata oggetto di analisi per cercare di ridurre peso. In alcune siamo riusciti a togliere mezzo chilo, in altri solo pochi grammi”.

“Ma è stato un lavoro finalizzato al miglioramento delle prestazioni della monoposto. Sono chili utilizzati poi per questioni aerodinamiche, per trovare potenza nel motore e un funzionamento migliore delle sospensioni. Il tutto finalizzato a far diventare più prestazionale la W10”.

In conclusione ha voluto spiegare che impatto ha avuto il cambio di regolamento sulla costruzione della nuova Mercedes:

“Il cambio di regolamento non ha certo imposto di spostare il motore o di cambiare uno degli elementi centrali della monoposto, ma ha fatto cambiare alcuni concetti aerodinamici della monoposto”.

“Il regolamento è arrivato relativamente tardi e noi eravamo nel bel mezzo di una battaglia molto intensa in pista con la Ferrari”.

“Noi abbiamo potuto far fronte alla situazione sfruttando il lavoro di aerodinamici molto esperti che hanno lavorato sodo per cercare di ritrovare il carico aerodinamico che avremmo perso con il cambio di regolamento”.

“Il gruppo di aerodinamici sta continuando a lavorare in vista di Melbourne, la prima gara della stagione e lo farà per tutto l’anno”.

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI SE TI INTERESSANO:

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sulla Formula1 per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Precedente Formula 1 | Daniel Ricciardo: "Ho deciso di lasciare la Red Bull dopo l'episodio di Baku, ma non solo..." Successivo Formula 1 | Zak Brown ha elogiato il lavoro della Renault ed è molto ottimista sul mondiale che farà la MCL34

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.