Formula 1 | L’Australia indaga su Mission Winnow, name sponsor della Ferrari e della Ducati

Le autorità australiane hanno aperto un’indagine sul marchio legato alla Ferrari e alla Ducati, la causa di questa indagine è il legame del marchio con la Philp Morris, proprietaria di Mission Winnow.

L’indagine aperta dalle autorità australiane si basa sul legame del marchio Mission Winnow, legato al motorsport grazie alle sponsorizzazioni della Ducati (in MotoGP) e della Ferrari (in Formula 1), di proprietà del noto produttori di tabacchi Philip Morris.

Come è ormai noto la sponsorizzazioni di marchi legati all’azienda di tabacco è vietata nel motorsport e di conseguenza nel mondo della Formula 1 e della MotoGP, infatti la Ferrari in primis ha dovuto abbandonare la collaborazione storica con la Marlbolo, tutto ciò nel 2005 all’entrate in vigore di suddetta legge.

Nel 2018 però, in occasione del Gran Premio del Giappone, la Ferrari ha inserito sulle sue monoposto e sulle tute e sui caschi di piloti, meccanici e di tutto il team il nuovo marchio Mission Winnow, marchio di proprietà della Philip Morris, ma non collegato con il mondo dei tabacchi anzi, Mission Winnow è una campagna che lotta contro il fumo.

Nonostante ciò però la “M” di Mission in Mission Winnow, richiama fortemente la “M” della nota marca di tabacchi Marlboro, per questo le autorità australiane, nello specifico il dipartimento federale della sanità e dell’autorità australiana per le comunicazioni e i media, ha voluto aprire un’indagine dichiarando:

“Questo [Mission Winnow] non ha nulla a che fare con le auto di Formula 1, questo è sicuro”.

Ma non è tardata ad arrivare la risposta della Philip Morris sul sito del suo marchio Mission Winnow, che ha dichiarato:

“L’industria del tabacco è uno spazio altamente regolamentato, rispettiamo sempre le leggi che hanno a che fare con le nostre attività”.

“Questa campagna non è diversa e rispetta tutte le leggi, comprese quelle sulla pubblicità e sulla promozione dei prodotti del tabacco. Ne promuove alcun prodotto del marchio”.

Nonostante ciò ora le indagini sono in corso, in attesa di un responso positivo o negativo e l’inizio del mondiale 2019 di Formula 1 proprio in Australia, la Ferrari potrebbe dover rimuovere dalla nuova livrea (che dev’essere ancora presentata) e dalle sue divise il marchio Mission Winnow.

Ruggiero Dambra Instagram – Twitter

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI SE TI INTERESSANO:

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sulla Formula1 per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Precedente MotoGP | Nel terzo giorno a Sepang Danilo Petrucci domina con la Ducati, tanti gli italiani nelle prime posizioni Successivo Formula 1 | L'arrivo di Alfa Romeo in F1 non influenzerà i rapporti tra la Haas e la Ferrari

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.