MotoGP | Le dichiarazioni post gara di Andrea Dovizioso: “In realtà eravamo messi abbastanza male per varie motivazioni”

Dopo aver vinto il Gran Premio del Qatar, primo GP della stagione di MotoGP 2019, Andrea Dovizioso ha rilasciato un’intervista, dove ha descritto situazioni totalmente opposte all’obiettivo raggiunto nella gara di domenica.

Con la vittoria in Qatar, Andrea Dovizioso, ha ottenuto la sua tredicesima vittoria in MotoGP, mentre per la Ducati quello in Qatar è il trentesimo podio stagionale, diventando così il terzo italiano di sempre nella massima serie delle due ruote, alle spalle di Giacomo Agostini e Valentino Rossi.

Il pilota italiano ha descritto la sua gara e la sua Ducati in questo modo:

Avevamo una strategia perfetta, da paura. Anche oggi non eravamo i più veloci. Non lo siamo stati nei test perché eravamo lontani e anche in tutto il weekend, ma abbiamo vinto la gara. Questa è una soddisfazione enorme perché è difficile descrivere le sensazioni che avevamo prima del weekend”.

In realtà eravamo messi abbastanza male per varie motivazioni, ma il team ha lavorato bene fra i test e la gara per capire quale era la direzione da prendere per il Qatar, vale a dire tornare indietro su certe scelte. Questa è stata la prima cosa da fare e mi ha dato la possibilità di riprendere il feeling con la Rossa che non avevo: guidavo male e sulla moto non facevo le cose che dovevo fare”.

Andrea Dovizioso

“E’ un risultato che può cogliere quando si resta calmi, perché ciascuno sa cosa deve fare e alla fine viene fuori il lavoro che il team è in grado di fare. Sai che non puoi risolvere il problema in un turno, ma puoi migliorare un po’ alla volta. Il nostro problema lo abbiamo risolto in quattro turni e siamo riusciti ad arrivare in qualifica in condizioni ottime per stampare un tempo eccellente e, addirittura, avremmo potuto fare anche meglio. Abbiamo fatto un lavoro che ci ha permesso di fare questa gara”.

L’italiano inoltre, non ha risparmiato il commento su Marc Marquez, dicendo:

Marc aveva i suoi problemi e a parere mio era più forte l’anno scorso. La Honda si sta lamentando molto della gomma davanti: si vede che per le condizioni che c’erano qui la moto non ha funzionato bene, mentre l’anno scorso qui Marquez poteva lottare di più”.

“Ma loro sanno i cambiamenti che hanno fatto e hanno una situazione che è più sotto controllo di noi. Se hanno migliorato come dicono sarà molto difficile batterli su certe piste, però sinceramente non ero tanto preoccupato per questa gara, quanto per l’Argentina dove sappiamo di faticare e dove dovremo trovare qualcosa per migliorare”.

Andrea Dovizioso

“Ci rimane il Tallone d’Achille della percorrenza a centro curva: noi siamo stati molto forti perché possiamo sfruttare le gomme su certe piste, ma su altre non saremo secondo o terzo, ma scivoleremo a essere quinto e sesto. Noi ci dobbiamo focalizzare su queste cose”.

Andrea Dovizioso poi conclude spiegando la sua freddezza in pista e nel duello con Marc Marquez:

“E’ una cosa che mi porto da quando ero bambino, ma se si lavora su altri aspetti si riesce a migliorare i propri pregi, riducendo anche i difetti…”.

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI SE TI INTERESSANO:

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Precedente MotoGP | Il ricorso è stato respinto e la vittoria del Gran Premio del Qatar resta ad Andrea Dovizioso Successivo Formula 1 | Per Robert Kubica il Gran Premio d'Australia sarà un secondo debutto "emotivo"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.