W Series | Pubblicata la entry list della serie totalmente femminile, tra di loro anche un’italiana

Dopo quattro giorni di azione in pista, durante i quali i 28 piloti in lizza per un posto nella griglia della W Series hanno completato 3.000 giri sul Circuito di Almeria.

E’ stata annunciata la formazione finale. Diciotto donne che rappresentano 13 nazionalità faranno la storia correndo nella prima serie di corse monoposto femminile tutte in assoluto; altri quattro piloti sono stati nominati riserve.

Mercoledì mattina il direttore delle corse della W series, Dave Ryan, era sicuro di aver visto abbastanza per timbrare i primi 12 piloti per passare alla gara, il che significava che l’amministratore della W Series, Catherine Bond Muir, poteva comunicare loro la buona notizia.

Ciò ha permesso a Dave di allocare più tempo sulla pista da 4.2km ai restanti piloti in modo che potessero mostrare miglioramenti nella gestione della vettura Tatuus F-318 di Formula 3 W Series.

Dave è stato quindi in grado di effettuare la selezione finale, che è stata comunicata ai piloti da David Coulthard, Chairman Advisory Board della W Series.

Ora le vetture saranno riportate di nuovo alla base Hitech GP a Silverstone nel Regno Unito ed essere pronti per il prossimo test al Lausitzring, in Germania, il 14-15-16 aprile.

Catherine Bond Muir, CEO della W Series, ha dichiarato:

“Dopo quattro giorni intensi di test ad Almeria, terminati ieri, e quattro prove ugualmente rigorose a Melk a gennaio, come potete immaginare abbiamo accumulato una grande mole di dati. Quindi i nostri giudici, guidati da Dave Ryan, hanno poi elaborato i dati per determinare chi sarebbero stati i 18 piloti a disputare la prima serie di gare per monoposto per piloti femminili: la serie W”.

“Per quei piloti che non ce l’hanno fatta, offro le mie commiserazioni, ovviamente, ma dico anche “ben fatto”. Tutti i nostri piloti lavoravano diligentemente, studiavano duramente e guidavano bene, compresi quelli che non ce l’hanno fatta”.

Continua poi congratulandosi con le 18 migliori:

“Ai 18 piloti che hanno superato la prova, dico: grandi congratulazioni e ben fatto. Ma voglio anche menzionare i nostri quattro piloti di riserva, che non hanno fatto parte dei 18 piloti selezionati, ma tutti hanno impressionato i nostri giudici. Saranno delusi, inevitabilmente, ma fanno ancora parte della famiglia W Series”.

David Coulthard, Chairman Advisory Board di W Series, ha dichiarato:

“Questo è stato un processo di selezione più difficile di quanto avremmo mai potuto immaginare in termini di quanto fossero vicine in pista. Il tasso di apprendimento è stato davvero impressionante, ed è assolutamente quello che dobbiamo vedere in coloro che hanno relativamente poca esperienza in una monoposto, ma hanno una velocità naturale”.

“L’emozione che ne deriva non ha niente a che fare con il fatto che siano maschi o femmine. È solo che, avendo avuto il piacere di essere un pilota professionista, so quanto sia privilegiato, e sinceramente desidero che tutti coloro che hanno attraversato questo processo abbiano una carriera professionale da corsa a qualsiasi livello. Questo rappresenta oggi un grande passo in avanti verso la realizzazione di quel sogno, e penso che tutti in W Series possano essere orgogliosi del loro contributo nel mettere in pista questi piloti, che sono semplicemente donne”.

LA LISTA DELLE 18 PARTECIPANTI (+4 riserve) ALLA PRIMA EDIZIONE DELLA W SERIES:

Jamie Chadwick, Regno Unito
Saber Cook, USA
Marta Garcia, Spagna
Megan Gilkes, Canada
Esmee Hawkey, Regno Unito
Jessica Hawkins, Regno Unito
Shea Holbrook, Stati Uniti
Emma Kimilainen, Finlandia
Miki Koyama, Giappone
Sarah Moore, Regno Unito
Tasmin Pepper, Sudafrica
Vicky Piria, Italia
Alice Powell, Regno Unito
Gosia Rdest, Polonia
Naomi Schiff, Belgio
Beitske Visser, Paesi Bassi
Fabienne Wohlwend, Liechtenstein
Caitlin Wood, Australia

LE RISERVE:

Sarah Bovy, Belgio
Vivien Keszthelyi, Ungheria
Stephane Kox, Paesi Bassi
Francesca Linossi, Italia

LEGGI ANCHE QUESTI ARTICOLI SE TI INTERESSANO:

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Precedente Formula 1 | Nel Gran Premio del Bahrein ritornerà Michael Masi come direttore di gara Successivo Formula 1 | Carlos Sainz costretto a montare un nuovo MGU-K sulla sua McLaren per il Bahrein

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.