Situazione componenti Power Unit per pilota

La – Power Unit – è il propulsore [motore] utilizzato dalle monoposto di Formula 1. Ogni power unit è composta da 6 componenti, questi possono essere sostituiti durante l’anno ma no infinitamente, quindi la FIA ne regolarizza e ne limita l’uso.

Ora noi vi forniremo una visione a tutto tondo della situazione per ogni pilota di come è messo con la sostituzione delle parti della propria power unit.


penalità:

  • 5 posizioni sulla griglia di partenza se si monta la quarta power unit (delle 3 consentite), dalla quinta in poi ci saranno 10 posizioni sulla griglia di partenza;
  • 5 posizioni sulla griglia di partenza se si monta un nuovo cambio prima di sei gare (la durata di un cambio per il regolamento). In caso il pilota nella gara precedente si sia ritirato, questo non riceverà una penalità.

La power unit ricordiamo che è composta da:

  1. motore termico/a combustione interna [ICE];
  2. turbocompressore [TC];
  3. Motore cinetico [MGU-K];
  4. Centralina elettronica di controllo; [CE]
  5. Motore Heat [MGU-H];
  6. batterie [ES].

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sulla Formula1 per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Clicca qui per scaricare e per vedere in HD la griglia dei componenti
*AGGIORNATO prima delle FP1 DEL GRAN PREMIO DEL brasile

*AGGIORNATO PRIMA DELLE FP1 DEL GRAN PREMIO DEL BRASILE


Ecco quando sono stati montati i nuovi cambi per ogni pilota e se avrà una penalità:

VEDI TUTTI I MONTAGGI DEI CAMBI IN HD (SCARICABILE)
*AGGIORNATO DOPO LE FP2 DEL GP D’UNGHERIA

Nel Gran Premio d’Ungheria montano un nuovo cambio: Hulkenberg, Gasly e Grosjean che non subiscono una penalità visto che montano un cambio nuovo dopo 6 gare, e Vettel e Alonso che montano un nuovo cambio ma senza penalità a causa del ritiro nel GP di Germania.

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM
ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sulla Formula1,
nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Precedente FormulaE: Birmingham in trattativa per entrare in FE nel 2019 Successivo FIA: Le moposto 2019 più lente di quelle del 2018